Vardón sì da descóre, ma ancia da rivà a ‘na conclusión. Par fà calcòssa, par nó lassà massa rebandonàth i nòstre bósch. Se torna fòra i vèci i ne cópa…

\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/
.
\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/\/

giovedì 8 luglio 2010

To cut or not to cut: is this the question?

Non me ne voglia Shakespeare, ma per me non esiste alcun dubbio amletico, relativamente ai nostri boschi. Nel senso che questi boschi che conosciamo non temono il taglio, che è la principale azione con cui li si può gestire, come fatto per secoli. Per le foreste primarie, che intorno casa nostra però non vedo, direi che può valere la regola contraria: se l’uomo non le tocca ma le lascia stare in pace è meglio, veramente, per tutti.
Come mai faccio queste disquisizioni? Perché oggigiorno in giro per il mondo capita proprio l’esatto contrario di quello che ho detto sopra: da un lato, foreste primarie depredate e distrutte, con sconvolgimenti a catena (popolazioni costrette a spostarsi poiché private del loro ambiente di vita); dall’altro lato, i nostri boschi molto sottoutilizzati, in crescita sia in termini di superficie che di massa, la cui vetustà talvolta li porta al collasso.
Dovremmo rallegrarci per questa situazione? No, chiaramente! E allora chiediamoci come faccia, in questo strano Paese, ad allignare così facilmente certo ambientalismo privo di fondamenti scientifici, basato molto spesso, quando va bene, su un ingovernabile mix di ignoranza ed emotività. E qualche volta, quando va meno bene, mosso da qualche tipo di interesse particolare.
Io non so a quale di questi due tipi di ambientalismo appartenga Max Laudadio, noto reporter di Striscia la Notizia, e anche l’attuale Ministro dell’ambiente Stefania Prestigiacomo. So solo che è il caso di segnalare la polemica che si è scatenata, e che ancora non si è risolta, dopo la messa in onda, da parte di Striscia la Notizia, di un servizio che ha fatto sollevare l’intero settore forestale italiano.
Non aggiungo altro, trovate tutto nei link sulla destra del blog. Leggete e guardate i filmati: è tutto molto interessante!!
Vi invito quindi a partecipare al sondaggio che trovate qui sotto.


Il servizio di Striscia la Notizia, secondo te:
  
pollcode.com free polls

Nessun commento:

Posta un commento